Termini tecnici

Di seguito offro la spiegazione dei termini tecnici relativi ad alcune funzioni del web o relativamente alle componenti di un sito o una pagina, spesso poco note a chi non ha mai “bazzicato” con un sito web.

Cliccando sul titolo di ciascuna voce si accede alla scheda completa.

  • Accordion
    Accordion (in italiano “fisarmonica”), è un controllo attraverso il quale vengono nascosti e mostrati determinati blocchi di dati in base all’interazione con l’utente. Viene utilizzato principalmente in due casi: per ridurre l’ingombro del testo nella pagina oppure per focalizzare l’attenzione dell’utente su una determinata porzione di testo. Può presentarsi come di seguito: Normalmente, è possibile
  • Account
    Assegnazione di un accesso a un computer o a una rete (non necessariamente internet) o a un sito, attraverso l’inserimento di un nome utente e di una password. Serve, ad esempio, a chi ti offre il servizio di posta elettronica per spedire le mail che scrivi (smtp) e recapitarti quelle che ti vengono inviate (pop3)
  • Avatar
    É una piccola immagine, generalmente quadrata, scelta per rappresentare la propria utenza in comunità virtuali, come luoghi di aggregazione, discussione, o di gioco on-line.    
  • B2B
    Business-to-business, spesso indicato con l’acronimo B2B, in italiano commercio interaziendale, è una locuzione utilizzata per descrivere le transazioni commerciali elettroniche tra imprese, distinguendole da quelle che intercorrono tra le imprese e altri gruppi, come quelle tra una ditta e i consumatori/clienti individuali (B2C, dall’inglese Business to Customer o Business to Consumer, in italiano vendita al
  • B2C
    Con Business to Consumer, spesso abbreviato in B2C, si indicano le relazioni che un’impresa commerciale detiene con i suoi clienti per le attività di vendita e/o di assistenza. Questa sigla è utilizzata soprattutto quando l’interazione tra impresa e cliente avviene tramite internet, ovvero nel caso del commercio elettronico. In buona sostanza nel commercio B2C c’è
  • Backend
    Con il termine Backend – riferito a un sito web dinamico presso cui solamente è disponibile questa funzionalità – si definisce la parte ad accesso riservato all’amministratore utile per la gestione del sistema online. In buona sostanza è il lato gestionale del sistema. Nel caso specifico di un’installazione WordPress, il Backend coincide con la Bacheca
  • Backup
    Indica la replicazione su un qualunque supporto di memorizzazione di materiale informativo archiviato nella memoria di massa dei computer, siano essi personal computer, workstation o server, home computer o smartphone, al fine di prevenire la perdita definitiva dei dati in caso di eventi malevoli accidentali o intenzionali. Si tratta dunque di una misura di ridondanza
  • Banner
    Deriva da “bandiera”; è una piccola regione, in genere rettangolare o quadrata, presente nelle pagine web che contiene generalmente un link pubblicitario. L’utilizzo dei banner è una delle forme pubblicitarie più diffuse su internet.
  • Blog
    Termine utilizzato per descrivere tutti quei siti, o pagine/sezioni di siti più completi, che pubblicano un flusso continuo di notizie. Un blog ha solitamente una struttura simile ad un diario: un insieme di articoli ordinati in ordine cronologico inverso (dal più recente al più vecchio), spesso contenenti riferimenti ad altri siti web. Gli argomenti di
  • Body
    Significa “corpo”, è la sezione centrale, o corpo appunto, delle pagine web, derivando la sua denominazione dal tag (codice) del linguaggio html proprio delle pagine web. Questa sezione racchiude tutti i contenuti, come il testo, le immagini e i collegamenti che costituiscono la parte visualizzata dal browser. Ma anche in italiano usiamo dire “corpo della
  • Bold
    Termine inglese che identifica il carattere tipografico grassetto. In linguaggio HTML il testo in grassetto deve essere compreso tra i tag <b> e </b> o più recentemente <strong> </strong> Es. testo normale testo bold
  • Breadcrumb
    La breadcrumb (letteralmente “briciole di pane”) (o anche “filo di Arianna” o “Percorso di Pollicino”) è una tecnica di navigazione usata nelle interfacce utente. Il loro scopo è quello di fornire agli utenti un modo di tener traccia della loro posizione in documenti o programmi[1][2]. Il termine è tratto dalla popolare fiaba in cui Hansel
  • Browser
    Da “To Browse” = sfogliare, il termine letteralmente significa “sfogliatore”. Nella lingua Italiana il termine più comunemente usato è “navigatore”. Il browser consiste in un programma che permette di navigare (sfogliare le pagine) nel Web visualizzando le immagini, la formattazione dei testi, le pagine e gli hyperlink, interpretando i file in linguaggio HTML residenti su
  • Button
    Button è semplicemente la voce inglese per il nostro “pulsante”. Anche questa funzione grafica può essere facilmente inserita in una pagina web per mezzo di uno shortcode.     Esempio:        
  • Cache
    Con il termine cache in informatica si indica un’area di memoria estremamente veloce ma solitamente di un basso ordine di grandezza di capacità. Il suo scopo è di velocizzare l’esecuzione dei programmi. Un esempio di cache è la Cache memory, utilizzata per recuperare velocemente dati e programmi che si prevede debbano essere utilizzati nel breve
  • Captcha
    Letteralmente: Completely Automated public Turing test to tell Computers and Humans Apart Termine coniato nel 2000 da Luis von Ahn, Manuel Blum, e Nicholas J. Hopper della Carnegie Mellon University, e John Langford della IBM. Test informatico il cui scopo è determinare, in modo automatico, se l’utente dall’altra parte dello schermo è un uomo o
  • Carousel
    E’ un panello orizzontale che contiene a sua volta vari box che scorrono a rotazione in maniera ciclica. Spesso viene confuso con lo slider in quanto anch’esso mostra elementi (generalmente immagini) a rotazione, ma si differenzia da quest’ultimo proprio dalla possibilità di mostrare simultaneamente più elementi. Viene utilizzato, ad esempio, per mostrare varie thumbnail (miniature)
  • Checkbox
    É un piccolo controllo grafico con cui l’utente può effettuare scelte tra varie opzioni disponibili o selezioni multiple. Solitamente è mostrato sullo schermo come un quadratino che può contenere spazio bianco (quando non è selezionato) o un segno di spunta (quando selezionato).
  • Client
    Programma o parte di un programma (per es. un browser) che permette di scambiare dati con un server. In una rete informatica, client è ogni computer collegato al server e in grado di scambiare dati con esso.
  • CMS
    In informatica un Content Management System, in acronimo CMS (sistema di gestione dei contenuti in italiano), è uno strumento software, installato su un server web, il cui compito è facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando il webmaster da conoscenze tecniche specifiche di programmazione Web. WordPress, Joomla e altri sistemi opensource sono CMS.
  • Contact form
    Significa letteralmente “modulo di contatto” e non è altro che il modulo presente in moltissimi siti per contattare via e-mail il proprietario o l’amministratore del sito web.
  • Cookie
    I cookie HTTP (più comunemente denominati cookie web, o per antonomasia cookie)[1] sono un tipo particolare di magic cookie, una sorta di gettone identificativo, usato dai server web per poter riconoscere i browser durante comunicazioni con il protocollo HTTP usato per la navigazione web. Tale riconoscimento permette di realizzare meccanismi di autenticazione, usati ad esempio
  • Dominio
    É l’indirizzo univoco attraverso il quale si richiama un sito internet sulla rete. Il dominio web è conosciuto anche come nome a dominio o come DNS (Domain name System) ed, in gergo tecnico, un sistema di riconoscimento specifico che gli addetti ai lavori, registrer, tramite specifiche richieste ai registri mondiali associano ad uno specifico spazio
  • Download
    In informatica, operazione consistente nel copiare un file da un computer remoto al proprio, attraverso un canale di comunicazione (generalmente un modem collegato alla linea telefonica).
  • Drag and Drop
    Tecnica di trascinamento di cartelle o altri oggetti all’interfaccia con il mouse: si seleziona l’elemento in questione, lo si trascina (drag) e lo si lascia “cadere” (drop) sulla destinazione desiderata. E’ possibile, in alcuni casi, effettuare il drag and drop su pagine web, ad esempio la sezione Menu della bacheca di WordPress consente di ordinare
  • Dropcap
    In italiano è normalmente definito “capolettera” ed è usato principalmente in tipografia, anche se grazie agli shortcode che ne facilitano l’inserimento in un testo su una pagina web ha ripreso ad essere utilizzato. Esempio: ras feugiat viverra ultricies. Donec hendrerit magna quis lectus mattis, a placerat urna convallis. Donec molestie, elit ut lobortis vestibulum, leo
  • E-commerce
    É un particolare sito web sul quale è possibile realizzare transazioni economiche. In altre parole il “commercio elettronico” consiste semplicemente nella possibilità di vendere/acquistare beni o servizi tramite il web. I pagamenti avvengono generalmente comunicando il numero di carta di credito o attraverso piattaforme di deposito online di denaro come PayPal.
  • Embed
    Significa “incluso”, “inserito”; in informatica può assumere diversi significati, per quanto riguarda la realizzazione di siti web l’embed è generalmente un codice generato da un sito esterno, che una volta inserito in punto di una pagina web consente la visualizzazione di uno specifico contenuto. Ad esempio un video di youtube o la sezione “mi piace”
  • Favicon
    Contrazione di “favorites icon”, è un’icona associata ad una particolare pagina web. Solitamente la favicon è una piccolissima immagine (16×16 o 32×32 px), spesso un logo, pertinente ai contenuti del sito web correlato. La favicon viene visualizzata alla sinistra dell’ url nella barra degli indirizzi del browser e nel menu dei preferiti del browser.
  • Font
    Il tipo di carattere o font è un insieme di caratteri tipografici caratterizzati e accomunati da un certo stile grafico. Sono font ad esempio il classico “Times New Roman”, l’ ”Arial Black”, l’ ”Helvetica”, il “Verdana” o il tanto odiato dai grafici (in quanto logoro e abusato) Comic Sans MS. I siti moderni di solito
  • Footer
    Termine inglese per “piè di pagina”; è la sezione della pagina web posizionata sotto il corpo (body), ossia la parte bassa di una pagina che appare subito sotto la parte centrale. In genere nel footer vengono riassunti i dati e le informazioni più importanti, come ad esempio indirizzi, recapiti, numero di partita iva, copyright, etc
  • Frontend
    In un sito dinamico, come c’è un lato Backend, per gestire il sistema, così c’è un Frontend, ovvero un lato pubblico del sito: quello visibile a tutti sul web, accessibile con l’URL del sito. In tempi più recenti alcune soluzioni per il web offrono la possibilità di “gestire” un sito anche dal lato Frontend, ritenuto
  • FTP
    File Transfer Protocol: Protocollo di Trasferimento File. Programma e protocollo di trasmissione dei files da un computer remoto sul proprio computer via modem. Viene usato quando si scaricano programmi prelevandoli da un sito Internet che li mette a disposizione. Si definisce anonimo (anonymous FTP) quando alla eventuale richiesta di qualificarsi non serve una password e
  • Gallery
    “galleria”; è una sezione di un sito web o una pagina appositamente dedicata ad accogliere una galleria fotografica, o più raramente video.
  • Header
    Letteralmente significa “intestazione”; è la sezione iniziale di una pagina web (l’opposto del footer) e posizionata sopra il corpo (body). È la regione più alta di una pagina/sito web, la prima quindi ad essere visualizzata dall’utente, e contiene generalmente gli elementi distintivi del sito stesso, come il logo, il motto aziendale, elementi grafici, ma anche
  • Home page
    É la “pagina iniziale“ di un sito web ovvero solitamente la prima pagina che presenta il sito. Di fondamentale importanza è che la home page sia gradevole, graficamente accattivante e che dia una buona visione d’insieme del sito al visitatore, indirizzandolo poi nelle altre pagine coi contenuti specifici.
  • Host/Hosting
    In informatica si definisce hosting (dall’inglese to host, ospitare) un servizio di rete che consiste nell’allocare su un server web (un computer particolarmente dotato) le pagine web di un sito web o un’applicazione web, rendendolo così accessibile dalla rete Internet e ai suoi utenti. Tale “server web”, definito “host“, è connesso ad Internet in modalità
  • ICANN
    Letteralmente: Internet Corporation for Assigned Names and Numbers L’autorità no profit con l’incarico di assegnare gli indirizzi IP ed ha inoltre incarico di identificatore di protocollo e di gestione del sistema dei nomi a dominio di primo livello (Top-Level Domain) generico (gTLD), del codice internazionale (ccTLD) e dei sistemi di root server. Vai al sito
  • Indirizzo IP
    Un indirizzo IP (dall’inglese Internet Protocol address) – in informatica e nelle telecomunicazioni – è un’etichetta numerica che identifica univocamente un dispositivo detto host collegato a una rete informatica che utilizza l’Internet Protocol come protocollo di rete. Gli indirizzi dinamici sono utilizzati per identificare dispositivi non permanenti in una LAN. Un server presente nella LAN
  • Italic
    Termine inglese che identifica il carattere tipografico corsivo. In linguaggio HTML il testo in grassetto deve essere compreso tra i tag <i> e </i>. Es. testo normale testo italic
  • Landing page
    Letteralmente significa “pagina di atterraggio”, è una pagina realizzata ad hoc in genere per campagne pubblicitarie o per scambio di banner con siti amici, in cui l’utente “atterra” dopo aver cliccato su uno specifico link. Non è indicizzata dai motori di ricerca (spesso sono immagini) e tende a soddisfare le risposte cercate dal visitatore con
  • Layout
    É la struttura, la veste grafica di un sito web o di un documento, l’insieme delle caratteristiche grafiche-estetiche di una pagina/sito web.
  • Lightbox
    Con Lightbox si intende la finestra modale. Nella progettazione delle interfacce utente, una finestra modale è una finestra “figlia” che richiede all’utente di interagire con essa prima di ritornare ad operare con la finestra “madre”, impedendo la prosecuzione del flusso di lavoro sulla finestra principale dell’applicazione in esecuzione. Le finestre modali sono spesso chiamate “finestre
  • Localizzazione
    La localizzazione è il processo di adattamento dei contenuti originali al sistema linguistico e culturale dell’area geo-linguistica di destinazione. Tale processo deve tenere conto degli standard tecnici, dei requisiti stilistici, delle aspettative e delle richieste del mercato di destinazione. La localizzazione di un sito Web prevede la conversione del testo e l’adattamento della struttura grafica
  • Login/Logout
    Procedura di accesso a un account (Login) protetto da nome utente e password o di uscita dallo stesso (Logout).
  • Menu
    Rappresenta la lista delle pagine web o delle sezioni di cui è composto il sito; posizionando e/o cliccando con il cursore del mouse su un pulsante di cui è composto il menu è possibile accedere al contenuto della pagina selezionata oppure a un sottomenu che mostra nuove opzioni di scelta. Ovviamente, la rappresentazione grafica non
  • NIC
    Network Information Center. Autorithy Italiana per le registraziioni a dominio .it (ISO 6523) Visita il sito
  • One page
    La definizione One page sta per “una pagina”; si intendono i moderni siti web che si presentano, come dice la definizione stessa, tutti in una pagina. Ciò non significa assolutamente che siano composti da una singola pagina, ma piuttosto che per passare da una pagina a quella successiva non è necessario selezionarla cliccando sul menu
  • Password
    Letteralmente significa “Parola chiave” ed è una sequenza segreta, composta di lettere, numeri o entrambi, che consente l’accesso a una determinata area protetta, spesso combinata con il Nome Utente (username).
  • Permalink
    É la contrazione di permanent link, ossia “collegamento permanente”, rappresenta semplicemente il link di una specifica pagina, sezione o post. Ad eccezione dei siti one-page (composti da un’unica pagina) tutti gli altri siti web sono composti da più pagine/sezioni, ciascuna di esse identificata da uno specifico permalink.
  • Plugin
    É un componente aggiuntivo non autonomo che interagisce con un altro programma principale allo scopo per ampliarne le funzioni. Ad esempio, un plugin per un software di grafica permette l’utilizzo di nuove funzioni non presenti nel software principale.
  • Popup
    In informatica, i pop-up sono degli elementi dell’interfaccia grafica, quali finestre o riquadri, che compaiono automaticamente durante l’uso di un’applicazione ed in determinate situazioni, per attirare l’attenzione dell’utente. Tipici pop-up sono quelli contenenti pubblicità e che compaiono nel browser durante la navigazione sul World Wide Web.
  • Portfolio
    É l’elenco dei lavori svolti da un professionista (ad esempio un architetto), eventualmente corredato di immagini esplicative, sempre più spesso rappresentato come una galleria fotografica dalla quale si accede all’illustrazione di ciascun singolo progetto.
  • Privacy policy
    É un documento che informa gli utenti di un sito web circa il trattamento dei loro dati personali. Quando un sito web raccoglie dati personali (nome, cognome, e-mail per esempio) o un soggetto terzo (Google, Facebook, etc) è coinvolto nel trattamento dei dati personali, la privacy policy deve informare gli utenti del sito in questione
  • Provider
    Società che fornisce all’utente la possibilità di collegarsi ad Internet per tramite dei propri server.  
  • Redirect
    É un “rinvio”, cioè una pagina che contiene un rimando automatico ad un’altra pagina differente. La pagina di redirect non ha quindi un contenuto autonomo, ma solo il codice che permette al software di reindirizzare l’utente alla pagina desiderata aprendola automaticamente
  • Registrar
    Il registrar, nell’ambito delle reti, è una figura che, in base ad un contratto con il registro di uno dei domini di primo livello, può gestirli per conto degli utenti finali, cosa di cui il registro stesso non si occupa.
  • Remote Desktop
    In italiano è l’accesso remoto. Connessione da un computer ad altri computer attraverso un modem sfruttando la connessione utilizzata per internet. In inglese viene anche chiamato Remote Desktop. Può anche essere definito come Collegamento remoto. La connessione fra computer tramite internet viene eseguita normalmente tramite appositi programmi, quali ad esempio, TeamViewer, Logmein, e simili.
  • Responsive
    Con questo termine, traducibile con “che reagisce”, viene indicata una tecnica di web design per la realizzazione di siti web che permette alle pagine di riadattare automaticamente il proprio layout per fornire una visualizzazione ottimale in funzione dell’ambiente nei quali vengono visualizzati (pc su desktop con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari di vecchia generazione, web
  • Restricted area
    É una particolare sezione di un sito web il cui accesso è limitato e possibile solo a specifici utenti. I contenuti dell’area riservata possono essere accessibili in seguito a iscrizione al sito web ad esempio, talvolta sono anche a pagamento. In genere per poter accedere a tale sezione viene fornita all’utente una password o un codice
  • Script
    Nel linguaggio dei programmatori, uno script è un programma o una sequenza di istruzioni che viene interpretata o portata a termine da un altro programma (invece che dal processore come nei linguaggi compilati). Alcuni linguaggi, come il Perl, sono stati creati apposta come linguaggi di scripting. Questi tipi di linguaggi sono particolarmente adatti al web
  • SEO
    É l’acronimo di Search Engine Optimization, ovvero “ottimizzazione dei motori di ricerca”; si intendono tutte quelle attività finalizzate ad ottenere la migliore rilevazione, analisi e lettura del sito web da parte dei motori di ricerca grazie ad un migliore posizionamento.
  • Server web
    Un web server è un programma che, utilizzando il modello client/server e il protocollo HTTP, fornisce i file che costituiscono una pagina web agli utenti che ne fanno richiesta utilizzando un programma client: il browser. Ogni computer che contiene un sito web deve avere un programma web server. Tra i programmi web server i piu’
  • Shortcode
    La maggior parte dei principianti sono confusi circa il vero significato di shortcode. Tradotto, significa “Codice breve”. In breve codice che viene utilizzato per mostrare o eseguire rapidamente una funzionalità. Moltissimi i plugin e temi per WordPress che rendono disponibili le funzionalità di shortcode per svariati tipi di contenuti, diventando semplice l’inserimento di codice che
  • Sidebar
    É la “barra laterale” o sidebar: è una colonna verticale, di dimensioni più o meno ridotte rispetto al contenuto principale della pagina, presente in molti siti web e che racchiude contenuti di vario tipo, come news, link, pulsanti, banner, etc. É possibile posizionare una sidebar sulla destra oppure a sinistra rispetto al corpo (body) del
  • Sito dinamico
    Si tratta di pagine dinamiche ovvero pagine con un’unica struttura uguale, con la quale si possono creare più pagine in modo dinamico cioè ogni volta che vengono richieste dall’utente vengono “montate” all’istante. E per fare ciò è necessario un database, ovvero un contenitore di dati costruito e organizzato in modo che i dati, appunto, siano
  • Sito statico
    Per realizzare un sito web statico bisogna programmare ogni pagina con html, css e altri linguaggi di markup e programmazione. Realizzare un sito statico significa che per ogni pagina abbiamo un file che corrisponde a tale pagina. La creazione di tali file avviene interamente sul pc dell’utente. Per la pubblicazione e l’accessibilità di tali file
  • Sito web
    Il sito web (traduzione italiana di website o web site) è un insieme di pagine web ed altri file interconnessi tra di loro che risiedono in un computer connesso alla rete (host) dotato di server web. Tale computer, chiamato per estensione server web in ragione della funzione di “servente” un altro terminale “cliente” (client), fa
  • Spoiler
    Termine non traducibile che identifica un codice che offre un contenuto nascosto che può essere visualizzato cliccando su un comando per la sua visualizzazione. In genere è gestito da uno shortcode.   Esempio:        
  • Tab
    La navigazione a schede è una funzione che consente di navigare più pagine web contemporaneamente, mantenendo però il tutto all’interno di una sola finestra, in modo da semplificare la navigazione tra l’una e l’altra e di consumare meno risorse di sistema. Il nome viene dall’inglese tab, “linguetta”, perché le varie schede con le diverse pagine
  • Tag cloud
    Traducibile in “nuvola di etichette”, è una rappresentazione visiva delle etichette (tag) o parole-chiave maggiormente usate in un sito web. Generalmente questa lista è presentata in ordine alfabetico, con la peculiare caratteristica di attribuire un font più grande alle parole più importanti o maggiormente ricercate.
  • Template
    Deriva dall’inglese e significa “sagoma”, “modello”, nel caso di un sito/pagina web costituisce un modello, una struttura di base che andrà a definire i diversi contenuti che compongono il sito stesso. Le diverse tipologie di template forniscono anche lo stile, la veste grafica del sito, attraverso l’uso di font, maschere, sezioni, box, banner e quant’altro.
  • Thumbnail
    Significa “miniatura” (talvolta abbreviato in thumb) ed è il termine utilizzato per definire l’anteprima di un’immagine più grande, che quindi viene presentata in formato ridotto. Solitamente cliccando sulla thumbnail, grazie ad un link verso l’immagine più grande, questa verrà visualizzata nelle sue dimensioni reali. Su WordPress le thumbnail vengono prodotte automaticamente per tutti i formati
  • Toggle
    Assomiglia a tutti gli effetti ad un “interruttore”. Un toggle non è altro che un pulsante che, al click, apre una sezione più ampia sotto di se, contenente testo, immagini, link, etc, o attiva/disattiva delle funzionalità. É un sistema molto pratico perché consente contemporaneamente di non riempire eccessivamente di dettagli una pagina, mostrandoli solo a seguito
  • Tooltip
    Il tooltip (letteralmente: consiglio su un oggetto) è un comune elemento dell’interfaccia grafica dell’utente. È attivato dal cursore, di solito il puntatore del mouse. Passando il cursore sopra un oggetto, senza cliccarlo, si produce l’apertura di un piccolo “box” con informazioni supplementari riguardo l’oggetto stesso. Il box con le informazioni di dettaglio dovrebbe essere riportato
  • URL
    Uniform Resource Locator: identificatore uniforme di risorse. Corrisponde all’ indirizzo dei siti presenti in Internet. Ad esempio nell’ URL https://www.gildadimitri.it/glossary/url/ la prima parola seguita dai due punti ” : ” e dai due segni ” // ” indica il metodo di comunicazione ( http, ftp o altro) utilizzato per accedere al server dell’ Internet Provider che
  • Username
    Letteralmente è il Nome utente, richiesto in fase di registrazione e/o accesso a un account protetto.
  • Widget
    Il termine deriva dalla contrazione di “window” e “gadget” in quanto è il componente grafico dell’interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare all’utente l’interazione con il programma stesso. Su un sito WordPress, normalmente i widget trovano collocazione nella sidebar (barra laterale), nell’intestazione, nel Footer (piè di pagina) e svolgono le più
  • WPML
    WPML è un famoso plugin per WordPress, che come dice il suo nome – WordPressMultiLanguage – permette di implementare diversi linguaggi per una installazione di WordPress. WPML consente di eseguire siti web completamente multilingue, semplificando la traduzione di pagine, post, tag, categorie e temi. Per estensione, la sigla WPML viene utilizzata per esprimere la compatibilità

 

 


Cerca nel sito

WHOIS

Verifica la disponibilità di un nome a dominio:

PAGAMENTI DISPONIBILI

Accettiamo pagamenti con Bonifico Bancario/PayPal (anche carte di credito senza account PayPal)

pagamenti

IL TUO DATA STORAGE

TEAMVIEWER

Hai bisogno di un aiuto sul tuo computer?

Installa TeamViewer e fatti aiutare da remoto:

QUICK SUPPORT X WINDOWS

QUICK SUPPORT X MAC